Una foto del Cimone da Montalbano di Zocca, Modena

Il Cimone visto da Montalbano, poco distante da Zocca, in provincia di Modena.

Una gita nel nostro splendido Appennino in almeno cinque sapori. Pensate alle montagne che, come i raggi di una corona, rinserrano i piccoli paesi incastonati tra l’Emilia e la Toscana. Pensate a Zocca o a Rocca Malatina, agli antichi borghi in arenaria nascosti tra una valle e un colle. E ora, preparate gli ingredienti:

  • 15-20 foglie di biete;
  • mezza cipolla;
  • 5 fette di prosciutto o speck;
  • 150 g di macinato di carne a piacere;
  • 100 g di pangrattato;
  • alcune scaglie di parmigiano;
  • un uovo;
  • una presa di noce moscata;
  • sale e pepe q. b.

Procedimento

  1. In una padella antiaderente unite le biete, la cipolla tagliata a strisce sottili, un cucchiaio d’olio e due bicchieri d’acqua. Fate cuocere per 20-25 minuti, salate e pepate.
  2. Intanto in una ciotola mettete il pangrattato, la carne e il prosciutto tritati.
  3. Unite le biete agli altri ingredienti e, con l’aiuto di una forchetta, amalgamateli. Aggiungete l’uovo e mescolate ancora fino a quando avrete ottenuto un composto uniforme e morbido.
  4. Formate le polpette e friggetele in olio d’oliva.

Per servirle al meglio potete appoggiarle con cura su un piatto che avrete preventivamente ricoperto di carta da fritto (o da supplì). Calde e croccanti, saporite e dense di gusto, vi faranno rivivere i sabati sera festosi, vicino a un caminetto. Guarnite con le scaglie di parmigiano.

Polpette ai profumi dell'Appennino: ricetta emiliana

Biete, carne e prosciutto. Per guarnire, alcune scaglie di parmigiano.